TENIAMOCI // Residenza d'artista di Emilia Maria Chiara Petri

La sera del 1 settembre 2018 a partire dalle 21:00 si apriranno le porte della “casa temporanea” per citare Emiliano Mazzoncini, di Emilia Maria Chiara Petri, ospitata presso Post Industrial Atelier.
Questo progetto stanziale per tutto il mese di settembre andrà ad affiancare ed approfondire le tematiche esplorate nell’esposizione
TENIAMOCI, presso le Sale Affrescate del Palazzo di Giano, e vedrà protagonista l’artista stessa nella realizzazione di un’opera “site-specific”, ovvero creata su misura per la residenza d’artista intesa come luogo di creazione e laboratorio d’idee.
La realizzazione di questa opera ad hoc vuole essere per Emilia Maria Chiara Petri un motivo di dialogo e riflessione con il tessuto artistico locale e la collettività che la ospita, in rapporto a temi cari e ricorrenti nel suo percorso artistico, l’esplorazione della propria individualità e l’incontro con l’altro, o meglio, l’indagine introspettiva alla luce - e attraverso le svariate luci - della relazione con l’altro.

Ad aprire le “danze” con il suo folk pizzicato e sognante sarà il concerto acustico di HER SKIN.
HER SKIN è Sara Ammendolia. Ama i concerti, i libri, l'arte, i viaggi e il caffè. Non in questo ordine. Ha vent'anni e nasce e cresce tra Modena e la sua provincia. Scrive le sue prime canzoni nel 2013 ma le fa uscire dalla cameretta solo nel settembre del 2015 quando esordisce con un ep registrato tutto in un giorno dal titolo Goodbyes and Endings. A maggio del 2016 diventa co-fondatrice di Tempura Dischi e fa uscire il suo secondo ep Head Above the Deep, registrato e prodotto da Bruno Mari nella sua mansarda. Tra il 2016 e il 2017 Her Skin inizia a suonare il suo ep per tutta l'Italia con un tour che la porta fino in Sicilia e condivide il palco con artisti come Francesco Motta, Colombe, Bob Corn, Giorgio Canali, Zen Circus e Kele Okereke (Bloc Party).
Dopo una fortunatissima campagna su Musicaraiser nel 2018 esce per Wwnbb il suo primo LP "Find a Place to Sleep" anticipato dal singolo "Cut Out the Flowers".
Nella musica di Her Skin si sentono le atmosfere dei The Head and the Heart e di Cat Power, la malinconia di Laura Marling e gli arpeggi dolci di Iron and Wine, ma è tutto declinato in una direzione molto personale: l'atmosfera creata da Sara rilassa e conforta, e porta in luoghi lontani.

Diversi e contaminanti saranno gli incontri durante tutto il mese di settembre che si terranno presso Post Industrial Atelier, le Sale Affrescate del Palazzo di Giano, Fumetteria Joker e Rust Factory.

16.09.2018 ore 17:00 c/o Sale Afrescate del Palazzo di Giano
Presentazione di “99 objects – An encyclopedia about collections” del collettivo PetriPaselli
17.09.2018 ore 21:30 c/o Post industrial Atelier
Live painting: an art improvvisation with TYRANNOSAURUS ROCKS
22.09.2108 ore 17:00 c/o Fumetteria Joker
Chiacchierata espressa e per nulla scartabile con LUCA GENOVESE
24.09.2018 ore 21:30 c/o Post Industrial Atelier
Fuoco a Fuoco: l’amour fou nelle raccolte poetiche di Emiliano Mazzoncini e nelle note cantautoriali di Francesco Biadene
30.09.2018 ore 18:00 c/o Rust Factory
Aperitivo con l’artista Emilia Maria Chiara Petri; il finissage

(Gli incontri sono tutti ad ingresso libero e gratuito. Gli eventi potranno subire cambiamenti. Per info: Carmen 335.7750742)

Nata a Bologna dove vive e lavora, Emilia Maria Chiara Petri scrive di sé: “Dipingo. Quasi sempre volti che non mi rassicurano ma che di certo non mostrano mai indifferenza. Quasi sempre per un bisogno di comprensione e condivisione che cerco di razionalizzare e che di razionale ha ben poco, ma mi piace pensare di poterlo determinare in forme che conosco, smussare, definire e ancora e ancora indagare. Perché ancora mi mangio le parole, le associo e le bisbiglio senza alcuna efficacia; e il ritratto è invece un linguaggio che non ha bisogno di dimostrarsi logicamente corretto per essere vero. Dipingo perché sono cresciuta circondata da silenziose e intense espressioni di un amore intimo e profondo per la pittura e l’arte. Dipingo perché osservare è un’occupazione illuminante, ma io percepisco molto meglio quando non metto a fuoco e lascio che il mio occhio dimentichi di dover guardare; per poi esprimersi in quella concretezza che mi illude ancora una volta di costruire una possibilità di senso. Dipingo perché mi commuove sentire come il colore prenda forma una volta asciutto. L’olio è un compagno inaffidabile, il giorno dopo mi rifletterà sotto una luce diversa e in un modo che non avevo previsto. Ha da sempre una lucentezza che mi affascina e insieme mi spaventa, e l’indulgenza e la magnanimità di chi non smette mai di offrirmi nuovi tentativi per rimediare: a quello che non sono riuscita a dire. Non ho strategie per controllarlo, ma solo il tempo e la cura di aspettare che, asciugandosi, si riveli. E mi interpelli di nuovo.”


Evento promosso da Post Industrial Atelier
Con il patrocinio del Comune di Pistoia
Con il sostegno di: La Degna Tana - Vitium - Le Malebolge - Spazio Ottico - Attitude + - Rust Factory - Il Ceppo Ristorante Cocktail Lab - Ricci Pazzi - Jokercomics Pistoia - L'albero vita - Giulia Ercolini grafica freelance - Barberia Losco - Spazio Servizi


RESIDENZA D’ARTISTA
di Emilia Maria Chiara Petri
a cura di Carmen Schipilliti

Inaugurazione Residenza d’artista e concerto acustico di HER SKIN
Sabato 1 settembre
Ore 21:00

c/o Post Industrial Atelier
Corso Amendola, 3
51100 Pistoia (PT)

Orari: dal giovedì alla domenica
dalle 17 alle 19