OVOQUADRO

Evento annuale a scopo benefico per Telefono Azzurro che coinvolge grafici, designer ed artisti sul tema dell'uovo come concetto di nascita; le varie edizioni affrontano un tema specifico e coinvolgono creativi e maestri cioccolatieri.

Artisti e maestri cioccolatai danno vita a Ovoquadro, una manifestazione nata da un’idea di Gumdesign in collaborazione con il gruppo dei Volontari di Massa Carrara di Telefono Azzurro; artisti e maestri cioccolatai doneranno le loro opere artistiche e scultoree affinchè possano andare all'asta ed il ricavato possa essere destinato a Telefono Azzurro.

TEMA

A sbagliare le storie
di Gianni Rodari
(Tratto da "Favole al telefono", Einaudi, Torino 1962)

- C'era una volta una bambina che si chiamava Cappuccetto Giallo.
- No, Rosso!
- Ah, sì, Cappuccetto Rosso. La sua mamma la chiamò e le disse: Senti, Cappuccetto Verde...
- Ma no, Rosso!
- Ah, sì , Rosso. Vai dalla Zia Diomira a portarle questa buccia di patata.
- No: vai dalla nonna a portarle questa focaccia.
- Va bene. La bambina andò nel bosco e incontrò una giraffa.
- Che confusione! Incontrò un lupo, non una giraffa.
- E il lupo le domandò: Quanto fa sei per otto?
- Nente affatto. Il lupo le chiese: Dove vai?
- Hai ragione. E Cappuccetto Nero rispose...
- Era Cappuccetto Rosso, Rosso, Rosso!
- Sì, e rispose: Vado al mercato a comperare la salsa di pomodoro.
- Neanche per sogno: Vado dalla nonna che è malata, ma non so più la strada.
- Giusto. E il cavallo disse...
- Quale cavallo? Era un lupo.
- Sicuro. E disse così: Prendi il tram numero settantacinque, scendi in Piazza del Duomo, gira a destra, troverai tre scalini e un soldo per terra, lascia stare i tre scalini, raccatta il soldo e comprati una gomma da masticare.
- Nonno, tu non sai proprio raccontare le storie, le sbagli tutte. Però la gomma da masticare me la comperi lo stesso.
- Va bene: eccoti il soldo.
E il nonno tornò a leggere il suo giornale.